image-987

facebook
whatsapp
instagram
phone

 

Viale dei Tulipani 119 - Catanzaro (CZ)

 

Tel. 0961.469154  -  Mobile 339.3024937   

 

info@liccardofabiogeometra.it

 

Il Tipo Mappale!!!

06/02/2021 10:00

Liccardo Fabio Geometra

Categoria CATASTO, Tipo Mappale, Tipo di Frazionamento, inserimento in mappa, geometra catanzaro, accatastamento, docfa, rilievo topografico, pregeo, rendita catastale,

Il Tipo Mappale!!!

il Tipo Mappale è un atto di aggiornamento catastale che serve per inserire in mappa un corpo di fabbrica!!! Scopri quando va fatto e perchè!!!

 

 

 

Il Tipo Mappale è un atto di aggiornamento catastale che serve per inserire in mappa un corpo di fabbrica!!!

Scopri quando va fatto e perchè!!! 

 

 

 

Se sei proprietario di un terreno, avrai certamente visto la relativa mappa catastale nella quale sono indicate le tue particelle.

Supponiamo tu decida di costruire, sul tuo terreno, un fabbricato.

Ebbene, dovrai ora provvedere ad accatastare il tuo nuovo immobile, e quindi avrai la necessità di introdurre in mappa il fabbricato all’interno della tua proprietà.

 

Il processo da seguire per accatastare un fabbricato è un argomento prettamente tecnico che richiede l’ausilio di un professionista abilitato, e richiede una serie di attività il cui scopo finale è quello di censire il tuo immobile a cui verrà attribuita una rendita catastale, utilizzata poi per tutti gli scopi fiscali.

 

Il Tipo Mappale non è altro che il primo pezzo del puzzle, ed è molto importante eseguirlo nel modo più corretto possibile  perché rappresenta la base su cui verranno svolte le successive attività di accatastamento di un fabbricato.

 

In termini pratici hai già compreso cosa sia il Tipo Mappale ed a cosa serve, ora però entriamo nel dettaglio perché esistono alcune varianti.

 

In generale, come già detto, il Tipo Mappale è un atto di aggiornamento cartografico che ha come obiettivo l’inserimento in mappa di un nuovo fabbricato, ma deve essere predisposto anche nel caso di un ampliamento di un edificio già accatastato.

Ma non solo, viene anche eseguito per fare il procedimento inverso, ossia eliminare dalla mappa un fabbricato demolito totalmente o anche parzialmente.

 

Il Tipo Mappale viene eseguito mediante l’ausilio di un rilievo topografico eseguito con strumentazione adeguata allo scopo, successivamente elaborato mediante il software Pregeo dell’Agenzia delle Entrate e trasmesso per via telematica.

 

Il rilievo topografico deve essere eseguito in conformità alla circolare 2/88 e successive modifiche, e consiste nel rilevare, oltre al fabbricato oggetto del rilievo, almeno tre punti di appoggio di coordinate note,  chiamati Punti Fiduciali.

Detti punti si identificano spesso in spigoli di fabbricati, muretti, recinzioni, pali, e sono disposti sul territorio ad una distanza media di almeno 250/300 metri l’uno dall’altro, e sono censiti in un apposito database dell’Agenzia delle Entrate.

La loro individuazione è relativamente semplice, in quanto ogni Punto Fiduciale è schedato con apposita monografia nella quale vengono indicate le coordinate catastali del punto, la sua descrizione, la foto ed uno stralcio del foglio di mappa con l’indicazione del punto.

 

In alcuni casi particolari, come ad esempio la redazione di un Tipo Mappale per ampliamento inferiore al 50%, è consentito predisporre l’atto di aggiornamento per Modesta Entità. In tal caso il rilievo topografico può essere inquadrato eseguendo il rilievo del corpo di fabbrica già presente in mappa, omettendo di misurare i punti fiduciali.

La stessa procedura può essere utilizzata nel caso di inserimento in mappa di nuovi fabbricati la cui superficie sia inferiore a 20 mq.

 

Il Tipo Mappale, quindi, è necessario ed indispensabile per introdurre in mappa un qualsiasi corpo di fabbrica, o per cancellarlo in caso di demolizione, e rappresenta la base per la redazione completa di un accatastamento.

 

Dopo essere stato trasmesso in Catasto, il Tipo Mappale viene elaborato dall’ufficio, validato ed approvato, ed da quel momento il tuo fabbricato si trova inserito in mappa con un proprio numero di particella.

A questo punto la procedura di accatastamento relativa al Catasto Terreni è conclusa, pertanto si avvia la procedura per il censimento dell’immobile nel Catasto Urbano.

 

Ma di questo ne parliamo nel prossimo articolo, quindi rimani connesso.  

 

Eseguo da anni pratiche catastali e rilievi topografici per la redazione di Tipi Mappali e Tipi di Frazionamento. Se hai bisogno di maggiori informazioni su questo argomento o su altre attività simili, sono a tua disposizione.

 

A presto.

Liccardo Fabio Geometra

image-987
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder